DONA ORA

Il tuo concreto aiuto può fare la differenza

scopri come

DIVENTA AMICO

Un'occasione per essere protagonisti

scopri come

TERREMOTO IN CENTRO ITALIA: SI RIPARTE DALLE SCUOLE

Il 24 agosto 2016 Amatrice e i comuni vicini sono stati quasi interamente distrutti dal violento terremoto di magnitudo 6.0. La tragedia ha messo in ginocchio 71 frazioni dell’amatriciano, colpendo gravemente tutta la comunità. Molti sono stati i feriti e le perdite dei propri cari. Per i sopravvissuti non restano altro che macerie, strade sprofondate e case sventrate.

Le condizioni di vita per migliaia di sfollati restano disagianti in un territorio morfologicamente instabile e difficile da raggiungere. A soffrire di più le drammatiche conseguenze del sisma sono i bambini. Molti di loro sono stati costretti ad adattarsi ad una vita di precarietà e a abbandonare la propria rassicurante quotidianità.

La Scuola di Amatrice e di Arquata, luoghi sicuri di serenità e ritrovo di molti bambini dell’amatriciano sono crollate, privando tutti gli studenti dell’ennesimo punto di riferimento. I bambini di Amatrice hanno iniziato l’anno scolastico in una scuola realizzata nei containers, i bambini di Arquata nelle tensostrutture della Protezione Civile, entrambi costretti a condizioni disagianti e temperature bassissime.

 

Hope è intervenuta immediatamente a sostegno di una comunità, che nonostante i segni indelebili della tragedia, mantiene la propria dignità e un’incredibile forza.

 

Elena Fazzini, fondatrice di Hope Onlus è partita per portare il suo supporto agli abitanti dei paesi distrutti, potendo così vedere e condividere la portata immensa e spietata del dramma che le famiglie stanno vivendo. Tutta la squadra di Hope si è immediatamente attivata per intervenire nel breve e medio termine e non abbandonare i bambini e le famiglie di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, che ora affrontano i duri giorni della fase post terremoto.

L’obiettivo è quello di ridare alla comunità e ai bambini in particolare la speranza di un nuovo senso di normalità nel quotidiano e di accompagnarli in un percorso di vicinanza e solidarietà anche con coetanei delle scuole di Milano.

 

 Il progetto realizzato con il Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore è rivolto ai bambini e alle loro famiglie. E’ un programma di emergenza umanitaria per il supporto e il sostegno post-trauma dei bambini e dei ragazzi di Amatrice e Arquata e il sostegno economico alle loro famiglie, attraverso l’erogazione di borse di studio. Il rapporto diretto con il Miur, con le presidi delle scuole coinvolte, in coordinamento con la Protezione Civile e la Diocesi, ha permesso di avviare rapidamente l’intervento di aiuto e di concentrarlo su bisogni concreti e urgenti.

Hope Onlus sta anche lavorando con alcune scuole milanesi per aiutare i ragazzi di Amatrice e Arquata in un percorso di vicinanza attraverso laboratori, attività sportive, eventi culturali condivisi.

 

I bambini sopravvissuti hanno bisogno di te. Nessuno si salva da solo.

Abbassati i riflettori mediatici, non far vincere la solitudine dopo il terremoto.

 

Sostienici ora!

 

 

PREMI

Riconoscere l'eccellenza di un approccio metodologico innovativo