DONA ORA

Il tuo concreto aiuto può fare la differenza

scopri come

DIVENTA AMICO

Un'occasione per essere protagonisti

scopri come

CHI SIAMO

HOPE E' UNA SPERANZA OGNI GIORNO PER UN BAMBINO IN PIU'

Hope è una organizzazione non profit italiana, laica e indipendente che aiuta bambini in difficoltà in Medio Oriente ein Italia.

Opera in difficili contesti multietnici e multireligiosi realizzando interventi di aiuto umanitario e di sviluppo sostenibile prevalentemente nei settori della salute e dell’educazione.

In pochi anni ha realizzato progetti a favore di ospedali, orfanotrofi, scuole e asili in difficoltà in Palestina, Israele, Giordania, Siria, Libano: il Reparto di Neonatologia dell'Ospedale Italiano di Nazareth, l'Asilo di Jenin, la nuova Casa d'Accoglienza di Sephoris, l'Asilo della Pace del Western Galilee Hospital di Nahariya, e  altri progetti solidi e visibili, esempi di convivenza possibile e pacifica fra cristiani, ebrei, musulmani.

Hope sostiene l'opera di chi, nella propria quotidianità, antepone il valore della persona, il dialogo e la convivenza, alle distinzioni di credo religioso, appartenenza etnica e condizione socio-economica.

Hope è stata fondata nel 2006 da Elena Fazzini e da giovani professionisti italiani che hanno offerto esperienza, impegno, competenza al servizio della solidarietà per rispondere a specifici bisogni, costruire soluzioni sostenibili e poter contribuire a dare una concreta speranza a bambini e comunità in pericolo.

Hope, una speranza ogni giorno a un bambino in più.

 

HOPE OPERA IN MEDIO ORIENTE

Hope opera prevalentemente nei Paesi del Medio Oriente, aree che condividono storia e tradizioni millenarie in un difficile contesto socio-politico. La realtà multietnica, multiconfessionale e multiculturale delle civiltà che hanno scritto la storia del Medio Oriente rappresenta ancora oggi il presupposto per l'affermazione di una comune cultura condivisi.

Hope realizza progetti di sviluppo sostenibile nei settori della salute, dell'educazione e del lavoro a tutela di donne e bambini in Palestina, Israele, Libano, Giordania, Siria.

PREMI

Riconoscere l'eccellenza di un approccio metodologico innovativo